MIGLIO

E’ uno dei cereali più ricchi di minerali; contiene acido salicilico, fosforo, magnesio, calcio, ferro, zolfo, fluoro e potassio, oltre ad 11 aminoacidi, vitamina B1, vitamina B2, nicotinamide.
Il miglio è un cereale molto antico, originario dell’Asia Centrorientale; coltivato anche dagli antichi Egizi, ha avuto un peso importante nella storia dell’umanità perché, grazie alla sua capacità di conservazione, poteva essere immagazzinato per periodi molto lunghi. Ha una composizione simile al frumento ma non contiene glutine ed è quindi indicato sia nel primo svezzamento sotto forma di fiocchi o farine che per i soggetti con morbo celiaco; è anche l’unico cereale con un effetto alcalinizzante adatto per chi soffre di acidità di stomaco.
 
Il suo apporto in silicio ha una importante azione nutrizionale sui capelli che rende folti e lucenti, sulle unghie, la pelle e sullo smalto dei denti.
Facile da digerire, per il suo alto contenuto di lecitina e colina è indicato per persone che svolgono attività intellettuale, per gli organismi debilitati, per le donne in gravidanza.
 
Per anni è stato usato quasi esclusivamente per nutrire i piccoli uccelli domestici perdendo la memoria e le abitudini di grandi maestri del nostro stesso passato come Leonardo da Vinci alla cui tavola il miglio non mancava mai.

 

Informazioni tratte da pubblicazioni ufficiali